Ciak si legge!

Valentina Morlacchi

Dal libro al cinema, la saga di Malaussène di Daniel Pennac

Dal libro al cinema, la saga di Malaussène di Daniel Pennac

Benjamin lavora al Grande Magazzino e il suo compito è quello di impietosire i clienti insoddisfatti a tal punto da indurli a ritirare i reclami e le lamentele, al fine di salvaguardare l’immagine del centro commerciale. Si tratta di un lavoro ingrato ma che permette a Benjamin di sostenere la sua numerosa famiglia, composta da una moltitudine di fratellastri e sorellastre che la madre ha avuto da diversi uomini. La maggiore delle sorellastre è Louna, infermiera incinta e fidanzata con un medico; segue Clara, aspirante fotografa e futura mamma di E’ Un Angelo (sì, avete letto bene: il bambino si chiama proprio così); ci sono poi Thérèse, sensitiva che vanta poteri di preveggenza, e Jeremy, ragazzino piromane dallo spirito irrequieto. Conclude la cerchia dei Malaussène Il Piccolo (esatto, si chiama in questo modo), appunto il fratellino più piccolo, che indossa buffi occhiali rosa e si porta sempre appresso Julius, il cane epilettico della famiglia.

Le disavventure di Benjamin e il suo coinvolgimento in fatti loschi hanno inizio ne Il paradiso degli orchi, quando nel Grande Magazzino scoppia una serie di bombe e il primo indiziato della polizia è proprio Malaussène. Per scagionarsi dalle accuse e dimostrare la propria innocenza, Benjamin si affiderà al suo istinto investigativo e all’avvenente Zia Julia, una giornalista d’assalto di cui Ben si innamora. Trovati i colpevoli dinamitardi e un nuovo lavoro (Malaussène farà il capro espiatorio alla casa editrice Edizioni del Taglione), si conclude il primo capitolo della saga.

© Riproduzione Riservata
Tags

Valentina Morlacchi

Classe 1984, sono laureata in editoria all’Università di Bergamo, città nella quale vivo. Sono nata e cresciuta in una casa piena di romanzi e da piccola, anziché giocare con le bambole, mi arrampicavo sugli scaffali della libreria dei miei genitori in cerca di libri da leggere. Ora che sono cresciuta ho una libreria tutta mia, che coltivo con amore ed è in costante espansione. Amo soprattutto romanzi di narrativa americana e inglese, ma leggo tutto quello che colpisce la mia attenzione. L’altra mia grande passione è il cinema. Prediligo i registi americani e i film complicati, meglio se con un finale aperto e che, magari, devi vedere almeno due volte per capirli. Mi piace condividere con gli altri quello che scopro leggendo un libro o guardando un film. È per questo motivo che ho aperto il mio blog, Ciak, si legge! (ciak-si-legge.blogspot.com), nel quale racconto quello che un film o un libro mi hanno trasmesso, cercando di andare oltre la semplice recensione. Più che articoli, sono impressioni personali da leggere a posteriori, quando il film è ai titoli di coda o si è arrivati alla fine del libro.

Utenti online